- Le nostre guide, Speciale Xiaomi Mi drone

Xiaomi Mi Drone, uso e manutenzione batteria

Eccoci con un nuovo post dedicato al Mi Drone, questa volta vogliamo trattare la parte che riguarda la batteria, infatti pochi hanno chiaro come comportarsi per trattare nel miglior dei modi la batteria del Mi Drone, con questa piccola guida andremo a vedere come comportarsi.

Innanzitutto cominciamo con lo specificare il tipo di batteria che monta, a differenza delle lipo normali, questo drone monta delle batterie ad alto voltaggio, cosa vuol dire?
Vuol dire che le celle vengono caricate ad un voltaggio superiore a quello delle batterie standard, questo si traduce in una maggior durata di volo.

Non è tutto oro quello che luccica…

Questa tipologia però sembra molto più delicata della solita non ad alto voltaggio, per ovviare a questo problema il caricatore del mi drone carica a meno ampere, infatti carica a 2,8A, una batteria per esempio del Phantom viene caricata ad amperaggi maggiori.

Cosa cambia caricarla ad amperaggio minore?

La batteria si caricherà in tempi maggiori, però verrà meno stressata e quindi durerà di più.

Quali sono i tempi di ricarica?

Dipende dal livello della batteria, però parliamo di una ricarica completa attorno alle 2,5/3 ore.

Attenzione!

Ricordate che caricatori non originali con Amperaggio elevato, andranno a rovinare la batteria, magari non subito ma con il tempo.

Quando posso caricare la batteria?

Essendo una batteria intelligente la potete caricare in qualsiasi momento, anche se non è molto scarica.

A quanto posso scendere prima di ricaricarla?

I pareri sono discordanti, la cosa certa è che se arrivate a scaricarla allo 0, quasi sicuramente non funzionerà più, risulterà danneggiata, abbiamo fatto un post su come ricaricarla nuovamente, purtroppo non riusciamo a resettare lo stato della batteria danneggiata e il drone non ci fa decollare.
Ho chiesto di poter avere una delle batterie che gli utenti volevano buttare, purtroppo anche accollandomi le spese di spedizione non me le hanno mai date, avrei fatto delle prove per resettare appunto la batteria, se qualcuno di voi la vuole buttare sono ben lieto di pagarvi le spese di spedizione.

Io come consiglio vi dico di atterrare prima di andare sotto il 25%, scaricarla troppo la rovinerebbe con il tempo, inizialmente guadagnerete del tempo di volo, poi questo tempo diminuirà sempre più e quel poco recuperato lo perderete successivamente.

Come si vede la scarica della batteria?

Dall’app o semplicemente premendo il pulsante dietro la batteria.
1 tacca = caricare
4 tacche = piena (attendere che si spengano tutte e 4)

Come va lasciata la batteria? Carica o scarica se non usata?

La batteria va lasciata sempre carica, essendo intelligente, dopo 12 ore abbassa automaticamente il voltaggio e la mette in storage, lo storage è una modalità per la conservazione in sicurezza, questo garantisce che le singole celle non si rovinino per tensioni troppo basse o alte.
Non a caso se ricaricate dopo le 12 ore vedrete le batterie che non sono più a 4 tacche ma vanno a ricaricarsi ancora per l’ultima tacca.

Quando avete appena finito di usare la batteria, attendere una mezzora che la batteria internamente si raffreddi, questo per evitare di stressarla, anche se la ricarica lenta non gli dovrebbe dare problemi.

Attenzione se volate con il freddo!

La batteria non va tenuta a basse temperatura, meglio evitare, magari tenendola in macchina o proteggerla dal freddo, se volate con il freddo, lasciate fermo il drone in volo per 1 minuti, questo porterà la batteria a scaldarsi e quindi a erogare la giusta potenza, inoltre si rovinerà meno, di logica la batteria andrebbe un po preriscaldata prima.

Lasciare ferma la batteria per lunghi periodi..

Come già detto, se lasciate ferma la batteria per lunghi periodi caricatela al 100% e non toccatela che fa tutto lei, magari ogni 3/4 settimane meglio dare una caricata ancora, la batteria anche se ferma tende a scaricarsi sempre un po.

Consiglio prevolo!

Quando state per utilizzare il drone, ricordate di lasciarlo un momento in volo fermo, in modo da portare le celle ad una sorta di eguaglianza di tensione (anche se sono bilanciate di loro) , se partite a razzo non date alla batteria il tempo di farlo e di far scaldare equamente le celle.

Procedura di scarica programmata!

Vi rimando a questo articolo per la scarica programmata, lo consiglia la casa produttrice!
CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO ARTICOLO

La batteria è meglio tenerla fuori dal drone!

Avete mai visto quando le batterie di certi vostri apparecchi fermi da tempo fanno una specie di crosta verde tra i contatti?
Ecco, questo è ossido, per questo vi consiglio di staccare le batterie, anche perchè le mollettine che tengono i contatti contro andrebbero a snervarsi un po.
Per evitare polvere e che entrino animaletti a nidificare, abbiamo creato un tappo da mettere dietro.

 

6 thoughts on “Xiaomi Mi Drone, uso e manutenzione batteria

  1. Su quale base dici che la carica veloce danneggia la batteria?
    Le mie batterie sono state in Storage per 4 mesi e mezzo conservando una carica del 60% mantenendo un voltaggio di 3,7 V per cella. Una batteria è rimasta in Storage per 10mesi usata qualche giorno fa, stesso risultato.
    Cmq hai fatto un buon lavoro. Ho solo condiviso la mia esperienza. Sul resto dei tuoi consigli sono d’accordo

    1. Ciao Mario, ogni batteria che viene caricata a meno amperaggio possibile, specialmente queste che sono ad alto voltaggio, producono una minor reazione chimica, reazione che si crea quando andiamo a caricare, aumentando questo amperaggio aumenta anche questa reazione che con il tempo va ad influire sulla durata delle batteria e sulla loro affidabilitá.
      Lasciarle 10 mesi in storage senza ricaricarle, potrebbe essere rischioso, la batteria deve andare in storage attorno ai 3,9V, potrebbe non succedere nulla, peró ti assicuro che quando poi succede, allora si trovano persone sui vari forum che vanno a dire che il midrone fa schifo, che non è affidabile, ecc… Questo spesso è causato dalla cattiva manutenzione delle batterie che cedono, non si caricano e altri inconvenienti vari, per renderti conto di quello che dico basta che vai sui gruppi del midrone.
      Perchè pensi che abbiano fatto al midrone un caricatore cosí basso di amperaggio? Avrebbero potuto quasi dimezzare i tempi di ricarica, poi diciamo che i casi variano, c’è chi tiene bene le batterie e dopo 20 cicli le deve giá buttare, altri dopo 70 e le tratta male, se andiamo a vedere i vari casi di rotture, troverai molta piú gente con problemi a batterie mal gestite di quelli che ne hanno osservato la corretta manutenzione.
      Io con le batterie dei miei prototipi, ne avevo una decina, quelle che mi sono rimaste ancora in buone condizioni, sono appunto quelle che ho gestito meglio in fase di carica e scarica.

  2. Ciao non ho capito se dopo aver raggiunto il 15% e fatto atterrare lo si lascia fermo con le eliche armate finche si spegne da solo a Zero
    Grazie

    1. Ciao Paolo, il drone al 15% atterra in automatico, quando è atterrato si lascia disarmato acceso, le luci e l’elettronica andrá a consumare molto lentamente la batteria, normalmente dovrebbe spegnersi in automatico quando sorpassa la soglia dello 0, io peró lo faccio manualmente visto che l’ultima volta non si è spento in automatico, ci mette una mezz’ora circa, forse anche qualche cosa in più, puoi spegnere il radiocomando e riconnettermi per controllare la percentuale della batteria.
      Fatto questo, dopo aver spento il drone, aspetti un 30 minuti e ricarichi al 100%, devi aspettare che anche i 4 led siano spenti e quindi hai le celle bilanciate.

  3. Ciao ho notato questa mattina che sulle info delle batterie c’è un attenzione rosso lo clicco mi dice di scaricare il drone fino al 15 percento di atterrare e di lasciarlo scaricare fino a 0 la batteria verrà amplificata , e un messaggio che e mai uscito a qualcuno ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *